XTerra Italy – Francesco Bandini 2° di categoria

Francesco Bandini sul podio dell'XTerra Italy

Francesco Bandini sul podio dell’XTerra Italy

Per la quinta volta consecutiva, XTerra, il triathlon cross made in Hawaii, ha fatto tappa a Scanno, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo.

La giornata molto calda, con la partenza fissata per le 11.00, non ha certo reso la vita facile ai partecipanti. E il percorso, considerato tra i più duri, se non il più duro del circuito XTerra World Tour, ha messo a dura prova i loro muscoli. Dopo aver nuotato per 1.500 metri nelle acque del lago, i triatleti hanno percorso 31
chilometri in mountain bike con ben 1300 mt di dislivello positivo e concluso con 10 chilometri di corsa off-road, con 430 mt di dislivello positivo. Sui pedali hanno affrontato, in particolare, la lunga salita agli impianti sportivi e al Passo Godi; a piedi il cosiddetto “muro di Scanno”, un tratto che sembra nato più per
l’arrampicata che per il cross triathlon.

Nella gara maschile “pro”, Xavier Dafflon, grazie alla strepitosa frazione in mountain bike, non solo ha riscattato una partenza in sordina nel nuoto, ma è uscito dalla seconda transizione (ciclismo-corsa) in terza piazza, dietro al neozelandese Sam Osborne e lo spagnolo Roger Serrano, tra i più accreditati alla vittoria finale.
bandini-xterra-italyPer l’Imola Triathlon ha preso parte a questa gara massacrante Bandini Francesco, forte atleta castellano specialista di questa disciplina Off-Road, che da diversi anni gareggia con i colori della società imolese.
Partito con una buona frazione di nuoto, è rimasto in testa alla classifica di categoria fino alla frazione di bici, durante la quale è stato scavalcato dallo spagnolo Fernandez Notario, che ha incrementato il proprio vantaggio anche nella frazione di corsa.
Francesco ha comunque concluso la gara in 18 posizione assoluta su oltre 250 partecipanti, con il tempo finale di 3h32’22”, classificandosi al secondo posto della categoria M40-44, mantenendo comunque oltre 4 minuti di vantaggio sul terzo classificato.
Un po’ di rammarico, visto che al primo classificato di ogni categoria veniva assegnata la slot per partecipare ai campionati del mondo di questa disciplina che si terranno alle Hawaii, nell’isola di Mauii il prossimo 22 Ottobre; speriamo in un ripescaggio, per poter vedere il nostro forte atleta confrontarsi con i migliori al mondo di questa specialità.