Duathlon Imola – Numeri e nomi da capogiro ad un mese dal via

A un mese dal via aumenta l’attesa per il Duathlon Sprint di Imola. Alla scadenza delle iscrizioni agevolate si annunciano già numeri da capogiro. Gli iscritti sono già a quota 380, numero destinato a salire, proiettando le iscrizioni, ancora aperte fino al 18 marzo, a quota 400. Numeri che fanno della gara imolese uno dei duathlon più partecipati d’Italia.

Oltre alle numerose adesioni, sono diversi gli atleti di spicco che non hanno saputo resistere al fascino dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Sarà l’occasione per testare il grado forma a inizio stagione e preparare al meglio i campionati italiani di duathlon del 13 e 14 aprile a Caorle.

Per la gara femminile è confermata la presenza della vincitrice dell’edizione 2018, Valentina D’Angeli (Dolomitica Nuoto) che dovrà vedersela quest’anno con Martina Dogana (con i colori della sua nuova squadra Martina Dogana Triathlon Team), specialista delle lunghe distanze, vincitrice di 6 titoli italiani di triathlon lungo, e di numerose gare prestigiose come l’Ironman di Nizza nel 2008 e il 70.3 Italy di Pescara nel 2011. Sarà una bella sfida!

Martina Dogana

Una piccola curiosità: Martina ha avuto il suo battesimo nel mondo del triathlon proprio al duathlon di Imola nel 1995, partecipando alla gara promozionale con il tesseramento giornaliero. Dopo 24 anni torna a Imola con più esperienza e indossando i colori della squadra che porta il suo stesso nome.

Anche nella gara maschile sarà presente il vincitore uscente Daniele Angelini (CUS Ferrara) che quest’anno dovrà difendersi dagli attacchi di diversi campioni, primo tra tutti il ravennate Luca Facchinetti (707 Triathlon Team) vincitore del titolo italiano di triathlon olimpico nel 2016. Facchinetti ha preso parte a diverse gare di coppa del mondo con i colori della nazionale italiana. Dopo la vittoria al duathlon del Mugello di qualche settimana fa, non può che essere considerato il favorito.

Luca Facchinetti

Al via anche Sosniok Jacob (LC Bolzen), secondo classificato al Mugello, dove ha tenuto testa a Facchinetti fino all’ultima frazione di corsa.  La sfida si ripropone a poco più di un mese di distanza su un diverso circuito internazionale.

Filo da torcere lo darà anche Andrea Secchiero (Fiamme Oro), che ha collezionato più di 70 presenze in nazionale con podi e successi nell’aquathlon e nel duathlon.

Torna a misurarsi nelle brevi distanze Mattia Ceccarelli (Cesena Triathlon), atleta forlivese specializzato nelle gare di endurance. Dopo un 2017 sabbatico, l’anno scorso si è ripresentato alla grande classificandosi 8° assoluto all’Ironman di Cervia e secondo al campionato italiano di triathlon medio a Rovere.

Alle porte spingono forte anche le giovani leve e così Alessio Crociani (Triathlon Team Riccione), classe 2001, che ha conquistato la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires 2018, sfiderà senza timori gli avversari più esperti.

Alessio Crociani

Quel che è già certo è che anche la società organizzatrice Imola Triathlon calerà il suo poker d’assi!

Fabio Galassi (3° nel 2018), Luca Cavina, Martino Dall’Osso e il nuovo acquisto Ferdinando Dipaola, giocano in casa e conoscono bene i segreti del percorso di gara: un motivo in più per marcarli stretti!