Duathlon Sprint Imola: I numeri a una settimana dal via

Manca poco più di una settimana al via della prima edizione del Duathlon sprint di Imola e si può quindi già tirare qualche somma per dare i primi numeri sulla gara.

Cominciamo con il numero degli iscritti: considerando che le iscrizioni sono aperte fino al prossimo 14 aprile, possiamo dare solo un dato provvisorio e dire che per ora sono circa 200. Il dato, probabilmente da correggere al rialzo, riempie di soddisfazione gli organizzatori, considerando che in molte gare di rank nazionale non si superano i 150 partecipanti.

Passando alla squadra più numerosa, escludendo quella di casa, è attualmente il “Faenza Triathlon” (con 23 iscritti) che fa registrare il maggior numero di atleti in partenza, ricambiando così la fedele partecipazione alla loro gara di triathlon a Faenza, a cui gli imolesi hanno sempre preso parte numerosi.

Nonostante per il 2018 il duathlon di Imola sia una gara regionale che non assegna punteggio rank nazionale (spesso il “fattore rank” incide sensibilmente sulla partecipazione di atleti che vengono da lontano), il fascino dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari ha attirato parecchi atleti da fuori regione, e non solo. Intatti sono 33 per ora gli atleti che provengono da altra regione, di cui due da Udine e due da Bolzano. Ma si registrano anche due atleti d’oltre confine: un francese ed uno svizzero, un aspetto che sottolinea il forte richiamo esercitato dalla gara di Imola.

Degne di nota sono anche la presenza di un atleta non vedente (con relativa guida) e di una ventina di tesserati giornalieri. Quest’ultimo dato è da leggere con particolare riguardo in quanto rappresenta il forte interesse mostrato da atleti non tesserati Fitri per il mondo della multi disciplina e induce a pensare che il duathlon di Imola possa essere anche di stimolo per potenziali nuovi tesserati a iniziare la pratica del duathlon/triathlon.

Un “numero” che non si può non segnalare è quello dei volontari sul percorso; più di 50 persone daranno il loro generoso contributo per garantire ai partecipanti la sicurezza e la professionalità di un’organizzazione che sebbene all’esordio si è mostrata capace di aspirare a diventare in futuro un appuntamento sempre più prestigioso.

Infine i “numeri” del percorso di gara: nei primi 5km di corsa il dislivello è di 60m, nei 20km di bici ci sono 210m di dislivello, con 12 curve a sinistra, 9 curve a destra, le salite della Tosa e Acque Minerali sono da ripetere 4 volte, mentre negli ultimi 2,5km di corsa il dislivello è minimo (25m).
E ora i numeri da non dimenticare: 15*04*2018 … save the date!